Sport per bambini disabili

Tutti sanno quanto sia importante fare sport. Non si tratta solo del fatto che il corpo trae beneficio dall’attività fisica, ma anche dal fatto che facendo sport si entra in contatto con altre persone, si entra a fare parte di comunità affiatate e dinamiche, che aiutano a stare bene anche a livello mentale.

Questo è ancora più importante per quanto riguarda i bambini: fare sport fin da piccoli significa imparare a vivere secondo i suoi valori e sentirsi sempre parte di qualcosa. Ecco perché tutti i bambini dovrebbero avere l’occasione di fare sport, anche nel caso di bambini con disabilità.

 

Che tipo di sport possono fare i bambini disabili?

I bambini disabili hanno oggi grandi possibilità per fare sport, a tutti i livelli e in tutti i settori. Esistono tantissime realtà sul territorio che si impegnano a far si che anche i bambini disabili possano divertirsi, fare sport e stare insieme. Chiaramente, è necessario sempre valutare il tipo di disabilità, perché esistono sport più o meno adatti a seconda di ogni singola situazione.

In linea generale, però, si può affermare che i bambini con disabilità possono oggi fare qualunque tipo di sport desiderino fare: dagli sport di squadra a quelli individuali, ci sono decine di discipline sportive aperte a chi soffre di un disturbo che causa disabilità.

Basta ad esempio vedere quali sport sono oggi presenti ai Giochi Paraolimpici: si va dalla scherma all’equitazione, passando per la pallavolo da seduti alle tante specialità dell’atletica.

Alcuni esempi concreti di sport per bambini disabili

Tra gli sport, esistono due grandi gruppi: quello degli sport di squadra e quello degli sport individuali. Quando si tratta di scegliere uno sport per bambini disabili, bisogna innanzitutto chiedersi cosa ama il bambino e cosa può riuscire a fare senza troppa difficoltà. Se è un bambino che ama stare con gli altri, magari praticando uno sport in cui si manipola un pallone, allora uno sport di squadra potrebbe essere indicato. Sempre valutando le condizioni fisiche del bambino, è possibile introdurlo a sport come la pallavolo da  seduti, il basket in carrozzina o il calcio per disabili. Esistono anche squadre di pallamano per non vedenti, in cui ci si affida all’udito per giocare.

Oltre agli sport di squadra, esistono anche sport individuali pensati per bambini disabili. Una buona parte di questi sport si pratica in carrozzina, come ad esempio il tennis, la scherma, il tiro con l’arco o il tennis tavolo. Se il bambino è particolarmente amante degli animali, si può pensare di fargli praticare equitazione, considerando anche il fatto che il contatto con il cavallo può essere anche parete di una terapia psicologica. Infine, non bisogna scordare gli sport più classici come l’atletica e il nuoto: in entrambi i casi, esistono categorie pensate esclusivamente per bambini con disabilità.

Grazie all’evoluzione in campo medico e tecnologico, oggi i bambini con disabilità hanno molte occasioni per fare numerosi tipi di sport. Cogliere queste opportunità è un modo come un altro per vivere una vita il più piena e sana possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *