Angsaonlus

Oltre i confini della disabilità con “Viaggio Italia”

Oltre i confini della disabilità con “Viaggio Italia”

Oltre i confini della disabilità con “Viaggio Italia”
settembre 17
14:07 2019

La pubblicità di un noto brand sportivo recita: “impossible is nothing”, ossia “nulla è impossibile. Questa è, probabilmente, la filosofia di vita che ha ispirato due ragazzi  Danilo Ragona e Luca Paiardi creatori del progetto “Viaggio Italia”.

In poco tempo la storia di Danilo e Luca ha fatto il giro del Web e i due sono diventati un modello e una fonte di ispirazione per tanti giovani disabili, ma non solo. La tenacia, la forza di volontà e la creatività di questi giovani dovrebbe essere un esempio per tutti noi.

Chi sono Danilo Ragona e Luca Paiardi?

Designer il primo e architetto il secondo, cresciuti in città diverse sino a che il destino non li ha fatti incontrare. La vita di Danilo e Luca scorreva tranquilla, come quella di qualsiasi loro coetaneo. Sino alla tragedia. Si sono conosciuti all’interno del reparto di Chirurgia Spinale di Torino dove entrambi erano ricoverati a causa di un incidente stradale che li aveva costretti sulla sedia a rotelle.

La vita dei due ragazzi, oggi quarantenni, si è iniziata ad intrecciare proprio lì, nel reparto ospedaliero. Quello che per molti era la fine di “una vita normale” per questi ragazzi è stato invece l’inizio di una nuova vita. Animati entrambi da una forte passione per lo sport, per i viaggi e per la vita all’aria aperta, Danilo e Luca hanno deciso di fondare nel 2015 il progetto “viaggioitalia.org

Cos’è il progetto “Viaggioitalia.org”

Nato nel 2015, “Viaggio Italia” è un progetto che si amplia di anno in anno. Iniziato come un gioco, oggi è diventato un punto di riferimento e di ispirazione per tantissimi disabili. Danilo e Luca hanno fondato “Viaggioitalia.org” con l’obiettivo di dimostrare a tutte le persone che la disabilità non deve essere vissuta come la fine della propria vita. Al contrario: essa può essere il punto di partenza per vedere il “mondo con occhi nuovi”. Per questo i due ragazzi, uniti dallo stesso destino e dalla stessa forza d’animo, hanno iniziato ad andare in giro per tutta Italia, da Matera alle Dolomiti, dalla Sicilia alla Sardegna, documentando ogni viaggio e ogni avventura con foto, post e consigli utili.

Sulla carrozzina fino alle “Falde del kilimangiaro”

La storia dei due ragazzi che hanno stretto amicizia nell’ospedale di Torino è diventata virale in poco tempo. Complice anche l’attenzione mediatica. I due, infatti, sono diventati dei “reporter” speciali del programma “Alle falde del Kilimangiaro” condotto ogni domenica pomeriggio da Camila Raznovich. Dopo aver esplorato l’Italia, Danilo e Luca sono partiti verso l’Europa, l’Africa e il Sud America. In un’intervista hanno dichiarato che uno dei viaggi più divertenti è stato a Fuerteventura nelle Canarie dove si sono addirittura lanciati dal parapendio. 

L’esperienza più toccante è stata invece in Africa: i ragazzi si sono spinti nelle zone più povere, hanno documentato con le loro foto le condizioni in cui vivono migliaia di bambini malnutriti e si sono adoperati insieme ad un team di volontari per servire alla mensa di un centro di assistenza.Ma non è tutto. A breve la storia dei due ragazzi verrà trasformata in un fumetto e verrà pubblicata sia in forma elettronica che cartacea in modo da diffondere ancora di più il messaggio di positività, di solidarietà e di speranza di questi due amici divenuti fonte di ispirazione per tantissimi persone.

About Author

admin

admin

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Write a Comment